Arredare un bagno in stile classico non significa rinunciare alla modernità. Anzi, in uno spazio di questo tipo tradizione e innovazione procedono a braccetto: ci si ispira a un design vintage o comunque retrò, ma al tempo stesso si adottano forme pure, essenziali, peculiari dei locali di stampo contemporaneo.

Un bagno del genere include determinati sanitari, mobili e accessori, è valorizzato da colori ben precisi ed è sempre illuminato alla perfezione. Come conseguire questo risultato? Dai un’occhiata ai nostri consigli per ottenere un vano elegante e confortevole, in grado di evocare intimità e familiarità.

L’importanza dello specchio

In un bagno all’avanguardia, allestito in ottica classica, non deve assolutamente mancare uno specchio di qualità. Questo complemento svolge una funzione molteplice: è raffinato e accentua la bellezza della stanza, è utile ed è necessario per rendere più comode le operazioni di beauty routine.

Perla

Tieni presente, poi, che i bagni classici sono abbastanza ampi nella maggioranza dei casi. Gli specchi conferiscono all’area una certa profondità, e la fanno apparire più grande di quanto non sia in realtà. Tali oggetti impreziosiscono ogni contesto con i loro giochi di luce e con i loro riflessi: ancora meglio se comprendono lampadine a LED, sinonimo di efficienza e di elevate performances.

Gli specchi del nostro catalogo prevedono la tecnologia LED, e sono disponibili in una vasta gamma di finiture. Per un bagno classico ti suggeriamo di scegliere linee delicate e sinuose, nonché pulite e minimaliste per un’integrazione ottimale con il resto dell’arredamento.

I colori di un bagno classico

Un bagno in stile classico è una soluzione ultimamente molto in voga. Un simile ambiente è progettato appositamente per far sentire chiunque a proprio agio, e per suscitare sensazioni di relax e tranquillità.

arredamento per bagno moderno

Raggiungere questo obiettivo non è difficile se si selezionano le tonalità corrette. L’ideale è utilizzare tinte calde o neutre, dal beige al terra, dal marrone chiaro al panna. Vanno benissimo le sfumature naturali del legno, un materiale che non smette mai di stupire in virtù di straordinarie venature e fiammature.

Accanto a queste gradazioni potresti impiegare quelle pastello come il rosa antico, l’azzurro cielo, il lavanda, il lilla. L’impressione complessiva sarà riposante e rassicurante, un vero toccasana per gli occhi e per lo spirito. I bagni classici richiedono colori che trasmettano emozioni positive: anche il bianco è una buona opzione, ma non deve essere dominante per evitare un effetto finale troppo “freddo”.

Pavimenti e rivestimenti

Un elemento fondamentale di questa tipologia di bagno è il rivestimento delle pareti. Questo è indispensabile per donare allo spazio un tocco vintage: ovviamente è importante individuare i materiali giusti, che devono conciliare estetica, resistenza e praticità.

Abbiamo detto che il legno è un eccellente alleato dello stile classico. Il problema è che tali superfici, in bagno, rischiano di rovinarsi a causa dell’acqua, dell’umidità e degli sbalzi di temperatura. La questione è facilmente risolvibile grazie a un altro materiale, il gres porcellanato, capace di emulare in tutto e per tutto l’aspetto del legno migliorandone la longevità e le prestazioni tecniche.

Puoi, quindi, arricchire i muri del tuo bagno con inserti in gres, combinandoli magari con una carta da parati chiara e luminosa. Tra l’altro, il gres porcellanato è semplicissimo da igienizzare con un panno in microfibra e con un sapone homemade ricavato da aceto e bicarbonato.

Il marmo costituisce a sua volta un’ottima scelta, sia per le pareti sia per il pavimento. È necessario che quest’ultimo sia caratterizzato da toni neutri, eventualmente adornato da piccole decorazioni in contrasto.

Di qualunque materiale siano le piastrelle, puoi installarle tu stesso tramite fai da te usando un apposito collante da distribuire con una spatola di gomma. Non dimenticare di prendere bene le misure delle mattonelle e di livellare il piano sottostante eliminando qualsiasi disomogeneità!

I sanitari e i mobili di un bagno classico

Non è detto che un bagno classico non possa avere mobili sospesi: molti associano questi articoli soltanto agli ambienti moderni, ma in realtà tali complementi sono concepiti per risparmiare spazio al di là del mood e del design.

Anzi, con questi prodotti il tuo bagno risulterà più libero, arieggiato e privo di ingombri! Il nostro brand offre un esteso assortimento di mobili sospesi, divisi in collezioni e accomunati dall’elevata qualità. Potresti abbinarli a sanitari privi di base, che devono essere bianchi nel rispetto delle norme dello stile retrò.

Quali sono i sanitari essenziali? Dobbiamo citare il WC, il lavabo e il bidet, da montare a una certa distanza gli uni dagli altri. Ti consigliamo di posizionare lo specchio nei pressi del lavabo e di inserire nel locale anche un armadietto a muro per i tuoi oggetti personali. Molto belli sono quelli fabbricati in legno, magari con pomelli in ottone.

Vasca vs doccia

Di solito, per i bagni di stampo classico si predilige la vasca. Questa ti permette di rilassarti al termine di una dura giornata di lavoro, ed enfatizza ulteriormente l’atmosfera di comfort e di intimità che regna nella stanza.

Anche in questo caso vale la regola del minimalismo: propendi per un modello dalle forme pulite e geometriche, sobrio e senza fronzoli. Le vasche di ceramica sono un autentico evergreen, comode e resistenti all’usura.

Se però preferisci la doccia, non preoccuparti: tale soluzione va bene per un bagno classico! Sono perfetti i box di vetro, di grande impatto visivo e dotati di un notevole potenziale artistico.