I bagni lunghi e stretti sono tra i più difficili da arredare. Tuttavia, questa impresa può diventare molto più semplice se si segue qualche piccolo accorgimento: l’importante è elaborare un progetto dettagliato prima di procedere e avere a disposizione una rappresentazione della stanza, che indichi la posizione di porte, finestre e punti luce.

Puoi realizzare tu stesso la piantina del locale, armato di matita e foglio di carta millimetrata. Tieni presente che in un bagno di questa forma è indispensabile sfruttare al meglio ogni singolo centimetro, perché il rischio di ingombro è sempre in agguato. Ti forniamo una serie di consigli per risparmiare spazio nell’ottica di uno stile moderno e funzionale: un ambiente del genere può essere considerato un vero e proprio simbolo di innovazione nel campo dell’interior design.

La doccia

mobili bagno moderno

In un bagno non può mancare, ovviamente, la doccia. Questa è una valida alternativa alla tradizionale vasca, e ci consente di provvedere alla nostra igiene quotidiana e di rilassarci dopo una dura giornata di lavoro.

Per ottimizzare l’area in maniera razionale, colloca la doccia sulla parete di fondo. Con questo stratagemma il sanitario si integrerà perfettamente nel vano e occuperà pochissimo spazio. Opta per un box in vetro satinato sabbiato, ideale per tutelare la tua privacy e donare un tocco di eleganza all’insieme; andrà bene anche la classica tenda, magari decorata da pattern geometrici oppure a tinta unita.

Ricorda che molte docce sono prefabbricate, e non sarà affatto complicato montarle. Non dimenticare di segnare sul muro i punti dove passeranno i tubi, e di procurarti del materiale sigillante per riparare le mattonelle dopo l’installazione. Per praticare i fori ti suggeriamo un trapano elettrico, con punta di 3 mm, dopodiché procederai con viti e cacciavite per fissare il tutto.

I sanitari

Oltre alla doccia, un bagno prevede anche altri sanitari: ci riferiamo al lavabo, al WC e al bidet. Secondo le attuali norme di sicurezza, è fondamentale che tra il WC e il bidet ci siano almeno 20 cm, che il primo disti dalla parete minimo 15 cm e il secondo 20 cm. Il lavabo non può essere attaccato alla doccia, e i due complementi devono essere separati perlomeno da 5-10 cm.

Detto ciò, se desideri svecchiare l’aspetto del tuo bagno stretto e lungo sono davvero convenienti i sanitari sospesi. Simili articoli costituiscono una soluzione salvaspazio, e nella maggioranza dei casi possiedono linee pure e geometriche. Usa ogni minima nicchia per gestire l’ambiente in modo logico!

I mobili

Albatros

Anche i mobili da bagno sospesi sono eccellenti per un bagno di questa forma. Tali prodotti sono una garanzia di modernità e comfort: facili da pulire e da montare tramite fai da te, adoperando ganci di metallo e viti (o chiodi) per una totale stabilità.

A questo proposito ti consigliamo di dare uno sguardo alle nostre soluzioni di arredamento bagno: potrai scegliere tra una vasta gamma di collezioni, sempre al passo con gli ultimi trend e in grado di soddisfare anche i clienti più esigenti.

Questi mobili si installano comodamente contro il muro, si distinguono per un design raffinato ed essenziale e sono concepiti appositamente per riqualificare le stanze da bagno. Se hai intenzione di avviare dei lavori di manutenzione straordinaria più ampi, puoi coprire parte delle spese con il Bonus del 50% prorogato dalla più recente Legge di Bilancio che riguarda l’acquisto di complementi d’arredo ed elettrodomestici.

Qualche effetto ottico da adottare

Per valorizzare la conformazione di un bagno stretto e allungato, ti raccomandiamo poi di impiegare con razionalità i colori. Nello specifico, le pareti lunghe devono essere di una tonalità più chiara e luminosa rispetto a quelle corte: questo regalerà al locale una maggiore spazialità.

Per lo stesso motivo, evita i lampadari e preferisci invece le appliqués da muro. Sono disponibili in commercio numerose plafoniere a LED, piacevoli alla vista e decisamente funzionali. Seleziona lampade a luce bianca neutra, con una temperatura che oscilla tra i 4.000 e i 4.500 K, oppure bianca calda, di 3.000-3.500 K.

È importante che la finestra sia molto estesa e che i raggi del sole penetrino all’interno in tutto il loro splendore. Meglio non servirsi delle tendine, o al limite tenerle sempre aperte per rischiarare il bagno in maniera naturale.

Il potere delle mensole

Le mensole da parete ti permettono di sfruttare tutto lo spazio in verticale e di far arrivare la scaffalatura fino al soffitto. Inoltre, ripiani del genere sono perfetti per avere a portata di mano tutti gli accessori necessari: il dispenser, il portaspazzolino, il pettine, le lozioni, il portasaponetta e così via.

Questi elementi hanno uno scopo ben preciso, ossia quello di ridurre il rischio di ingombro in un bagno dalla forma non semplice. Ancora una volta puoi ricorrere al fai da te per installarli, utilizzando dei chiodi oppure degli adesivi resistenti.

Il ruolo dello specchio

Veniamo, infine, a una componente imprescindibile del bagno: lo specchio. Più questo oggetto è grande, più la stanza sembrerà vasta per un gioco di riflessi. Lascia libera una sezione della parete per questo indispensabile articolo di arredamento indoor!

La nostra azienda include nel proprio assortimento un’ampia scelta di specchi moderni, utili per rinnovare l’aspetto del locale. Tali prodotti di design sono eleganti, pratici e poco sensibili ai graffi, all’umidità e alle macchie. Ti segnaliamo che questi complementi possiedono luci a LED incorporate, in pendant con quelle che potresti adoperare per l’illuminazione complessiva dell’ambiente. Procurati uno specchio alto e largo, che accentui la profondità del bagno.