In alcune case, lo spazio da destinare alla stanza da bagno è quadrato: non è sempre facile arredare un ambiente del genere, soprattutto se di piccole dimensioni. Una pianta quadrata potrebbe trasmettere una sensazione di oppressione e di “chiusura”, ma per evitare questo problema basta seguire qualche semplice accorgimento.

Un simile bagno moderno ha un notevole potenziale estetico, poiché è particolare e senza dubbio originale. Ciò che conta è ridurre l’ingombro, eliminare il superfluo e alternare volumi pieni e vuoti. È essenziale anche riflettere sui colori, sulla disposizione dei mobili e dei sanitari, della finestra e della porta.

mobili arredo savini2

Continua a leggere per scoprire i nostri consigli su come progettare e personalizzare un bagno quadrato. L’area, specialmente se ridotta, può comunque guadagnare profondità con le giuste sfumature e con alcuni stratagemmi. È fondamentale gestire bene l’illuminazione, sia naturale sia artificiale, e studiare con attenzione la sistemazione della vasca o della doccia. Un bagno di questo tipo può essere funzionale e comodo proprio come quelli più classici e allungati!

La scelta dei sanitari

Tra gli elementi indispensabili in un bagno vi sono, ovviamente, i sanitari: almeno il WC, il bidet e il lavabo.

In un vano quadrato è necessario che le forme siano quanto più possibile geometriche e pure. Opta per delle soluzioni sospese, o al limite prive di base, con finiture sobrie ed eleganti. Vanno benissimo tanto quelle satinate quanto quelle lucide, anche a seconda dell’aspetto complessivo del locale.

Non è difficile installare un sanitario sospeso tramite fai da te, utilizzando un trapano per praticare i fori nel muro, dei ganci per il fissaggio e un po’ di stucco per colmare le crepe. Il design dei complementi è a volte squadrato, altre volte contraddistinto da linee più morbide: l’importante è che sia compatto e pulito, per suggerire l’impressione di un quadro d’insieme libero e luminoso.

I colori di un bagno quadrato

Per arredare al meglio un bagno quadrato bisogna, inoltre, selezionare con cura le tonalità dominanti. Queste devono essere chiare, così da regalare al tutto una maggiore armonia a livello ottico: sono perfette tinte come il bianco, il beige, il perla e le gradazioni del legno.

arredo bagno di design

L’ideale è un bagno monocolore se lo spazio si aggira intorno ai 2,5 mq; se è più vasto, invece, puoi conciliare due o tre cromie (sempre nel rispetto di valori come la coerenza e l’equilibrio). Sono ottimi anche i colori pastello, come il rosa antico e l’azzurro cielo, mentre sono da escludere quelli scuri.

Davvero stupendi sono i bagni moderni quadrati total white, a condizione che qualche accessorio sia più vivace per donare brillantezza al contesto. Sono ben accetti i dettagli a mosaico, così come i fiori e le piante!

Come provvedere all’illuminazione

Passiamo a un’altra caratteristica basilare dei bagni quadrati di stampo contemporaneo, ovvero la corretta illuminazione. La luce, in tali circostanze, diventa un vero e proprio ornamento: non devono esserci zone oscure, anzi, tutta la stanza va rischiarata in maniera opportuna per accentuare il comfort.

Procurati, innanzitutto, delle lampade di qualità. Inseriscile in punti strategici, lungo le pareti o sul soffitto, affinché il fascio luminoso raggiunga qualunque angolo. Sono eccellenti le plafoniere a LED, i faretti, i lampadari in stile minimal, il tutto da disporre su più piani per un effetto finale fluido.

Anche lo specchio è spesso dotato di lampadine a LED: questa, per esempio, è una peculiarità degli specchi che fanno parte del nostro catalogo. Un oggetto del genere è altamente scenografico, capace di stupire con i suoi riflessi e con la sua levigatezza. Mettilo al centro dell’ambiente per un risultato di grande impatto visivo!

In questo ambito, una finestra abbastanza ampia è a sua volta indispensabile. Evita le tendine, o al massimo propendi per un tessuto leggero e colorato. È importante sfruttare con intelligenza i raggi del sole per evidenziare ulteriormente la spazialità dell’area.

Mobili sospesi per risparmiare centimetri

Proprio come i sanitari, anche i mobili possono essere sospesi. Questa soluzione permette di ridurre ancora di più il rischio di ingombro, soprattutto se stiamo parlando di un bagno quadrato piccolo.

Prima di acquistare i prodotti, usa carta e matita per tracciare una pianta precisa del locale e per stabilire la posizione di ogni singolo elemento. Accanto al lavabo potresti montare un mobile con ante e ripiani, dove custodire tutto ciò che serve per l’igiene quotidiana – spazzolino, dentifricio, pettine, trucchi ecc. Sono molto utili anche le mensole, da fissare al muro semplicemente con chiodi e martello.

Il nostro brand offre un’estesa gamma di mobili sospesi moderni per tutte le esigenze. Autentici articoli di design, pensati per enfatizzare la bellezza e la funzionalità del tuo bagno!

Vasca o doccia?

Ed eccoci alla solita, classica domanda: è preferibile la vasca o la doccia?

La seconda, in linea di massima, occupa meno spazio ed è contraddistinta da forme più essenziali. Tuttavia anche la vasca è adeguata a un contesto di questo tipo, se le dimensioni lo consentono. Ti consigliamo di sistemarla al lato della porta di ingresso oppure in una nicchia: scegli sempre e comunque un modello minimale, privo di decorazioni superflue e con rubinetteria in acciaio.

E per quanto riguarda la doccia? È perfetto un box in vetro, da installare in un angolo – magari nei pressi dello specchio o della finestra. Può essere molto elegante una doccia con tendina, se desideri una maggiore privacy o se vuoi conferire al tuo bagno un tocco di brio. Per il resto prediligi una struttura a filo pavimento, più confortevole e sicura!