Un bagno in mansarda è una soluzione all’avanguardia, funzionale e versatile. La zona del sottotetto può essere utilizzata in questo modo rispettando qualche semplice accortezza: dovrai fare attenzione alla sistemazione dei sanitari e all’illuminazione, ma per il resto avrai a disposizione un’area intima e privata per provvedere alla tua igiene quotidiana.

Per rendere del tutto vivibile una casa è indispensabile ottimizzare al meglio lo spazio e gestire con razionalità gli ambienti. Quella del bagno in mansarda è un’idea innovativa, originale e anche low budget se la ristrutturazione viene affrontata in maniera smart. Vediamo insieme come realizzare una stanza di questo tipo, senza mai perdere di vista criteri come il comfort e l’eleganza!

Bagno in mansarda: luce naturale e artificiale

Uno dei requisiti fondamentali di un bagno moderno, a maggior ragione se allestito in una mansarda, è lo sfruttamento adeguato della luce naturale. Questa operazione non è sempre facile, considerando la posizione del locale: un sottotetto, tra l’altro, a volte non è proprio dotato di finestre, o al massimo presenta delle piccole fessure che non sono sufficienti per far penetrare i raggi del sole all’interno.

Come risolvere il problema? Ti consigliamo di prevedere almeno due ampie finestre in fase di progettazione: l’ideale è situarle sul soffitto, perché anche i vani più ristretti sembrano più grandi se la luce proviene dall’alto. In aggiunta, questa opzione ti consente di risparmiare centimetri preziosi e di non ammassare mobili e sanitari lungo le pareti.

Anche l’illuminazione artificiale è importante, motivo per cui dovrai predisporre delle lampade in grado di garantire elevate performances. La tecnologia migliore è quella LED, che ti permette di scegliere la temperatura di colore che più ti piace. Per un bagno in mansarda sono perfette le luci neutre e calde, che danno vita a un’atmosfera soffusa ottima per il relax.

Le lampadine a LED sono contemplate anche nei nostri specchi, di cui forniamo un catalogo esteso e trasversale. Dai un’occhiata alle collezioni del nostro brand: per arredare il tuo bagno nel sottotetto ti servirà uno specchio di stampo minimal ed essenziale, curato nei dettagli e fonte di raffinatezza. Ricorda che un accessorio simile, proprio come le finestre sul soffitto, conferisce spazialità all’ambiente e lo fa apparire più vasto!

La collocazione dei mobili in un bagno in mansarda

Un bagno in mansarda ha bisogno di complementi che riducano il rischio di ingombro. Ti suggeriamo di selezionare forme pure e geometriche, prive di qualunque elemento superfluo; è necessario, poi, alternare pieni e vuoti per evitare un effetto finale “opprimente”.

A tal proposito, ti segnaliamo i mobili sospesi come soluzione più adatta alle tue esigenze. Questi occupano uno spazio minore rispetto ai tradizionali articoli di interior design, e fanno sì che la pulizia del pavimento al di sotto sia molto più veloce e agevole. Il nostro assortimento include una gamma completa di prodotti del genere, pensati per personalizzare anche i bagni più piccoli – compresi quelli in mansarda.

Puoi installare questi mobili tramite fai da te senza alcun problema. Calcola bene l’area con un metro professionale o con un righello da geometra, e procurati un trapano e delle viti per il fissaggio. Prima di procedere, verifica che il muro sia omogeneo e uniforme ed elimina eventuali dislivelli con un apposito raschietto.

Bagno in mansarda: doccia o vasca?

arredo-bagno-moderno

Per arredare un bagno moderno nel sottotetto è importante porsi una domanda: preferisco la doccia o la vasca?

Quest’ultima, di solito, viene scelta per gli ambienti che si estendono di più in larghezza. Ancora una volta ti consigliamo di optare per un modello minimalista, senza fronzoli e mai ingombrante. Per le stanze più alte, invece, va benissimo la doccia, da montare magari in un angolo della mansarda e da realizzare in muratura.

Decisamente salvaspazio sono le docce a filo pavimento, con la parte anteriore del box in vetro per trasmettere l’impressione di una maggiore ampiezza. Per accentuare il comfort puoi sistemare un pratico sedile, da conciliare con un piatto doccia su misura.

La distanza tra i sanitari

Un bagno deve possedere una serie di sanitari di base, ovvero il WC, il bidet e il lavabo. Tieni presente che questi vanno posizionati a una distanza minima l’uno dall’altro per ragioni di sicurezza e di comodità.

È essenziale che vi siano almeno 20 cm tra bidet e WC e tra bidet e doccia (o vasca). Questo valore si riduce a 10 cm tra WC e doccia e tra WC e lavabo. I bagni nel sottotetto, così come tutti gli altri, devono soddisfare questi standard per consentire agli inquilini di muoversi facilmente.

Colori e accessori

Veniamo all’aspetto estetico e decorativo, fondamentale per arricchire il design di un bagno in stile moderno. Quelli allestiti in mansarda richiedono tonalità calde e chiare, come il crema, il bianco, l’azzurro pastello e il beige. Non utilizzare toni troppo scuri, che farebbero sembrare il locale ancora più piccolo e toglierebbero luminosità all’insieme.

Non rinunciare a qualche elemento ornamentale, per evidenziare il mood e il carattere dello spazio. Che ne dici di un tappetino specifico per il bagno, oppure di un paio di vasi con piante resistenti all’umidità?

Sono davvero utili le mensole e gli scaffali, che ospiteranno tutto ciò che ti serve per l’igiene personale – dispenser di sapone, spazzolino da denti, spazzola per capelli ecc. Potresti anche ricavare i ripiani da semplici assi di legno, dopo un’attenta opera di levigatura. Per fissarli alla parete bastano dei chiodi, un martello e dei ganci!