Per arredare un bagno moderno è necessario rispettare alcune regole di base. È indispensabile ottimizzare al meglio lo spazio per trasmettere un’impressione di praticità e di eleganza: le stanze di stampo contemporaneo sono caratterizzate da una razionale alternanza di pieni e vuoti, e appaiono libere da qualunque ingombro anche se sono molto piccole.

Come raggiungere appieno questo scopo? Ti forniremo una serie di consigli per personalizzare il tuo bagno con idee all’avanguardia, in modo da curare ogni singolo dettaglio dell’ambiente. Ci soffermeremo, nello specifico, sulla doccia: un elemento fondamentale non solo per l’igiene quotidiana, ma anche per trascorrere attimi di puro relax dopo una dura giornata di lavoro!

arredo per bagno moderno

Una doccia dalle forme minimal ed essenziali si sposa alla perfezione con altri complementi di design, come i mobili da bagno sospesi che puoi trovare sul nostro sito. Lo scopo è ottenere un insieme armonioso ed equilibrato, privo del superfluo, contraddistinto da linee pulite e geometriche.

I bagni con doccia sono funzionali, comodi e dotati di un notevole potenziale estetico. Questo sanitario ha sostituito progressivamente la classica vasca, rispetto alla quale non è certo meno confortevole! In commercio vi sono numerosi modelli di doccia, da selezionare a seconda delle esigenze e delle dimensioni del locale. Approfondiamo l’argomento.

Le diverse aperture delle docce moderne

Partiamo dal presupposto che una doccia può avere varie tipologie di apertura. Le più diffuse sono le seguenti:

  • a battente;
  • scorrevole;
  • a soffietto;
  • a scomparsa;
  • “saloon”.

Scegli quella più adatta allo stile e alle misure del tuo bagno. Ad esempio, se quest’ultimo è abbastanza grande andrà bene un box a battente; quelli a scomparsa, invece, sono ideali come soluzione salvaspazio, perché la porta “svanisce” in una nicchia scavata appositamente nel muro.

Un’altra opzione eccellente per il tuo arredo bagno potrebbe essere la doccia a soffietto, tanto maneggevole quanto bella da vedere. In aggiunta, un articolo del genere consente di sfruttare in maniera logica tutti i centimetri del vano interno, sia in larghezza sia in altezza.

Le versioni scorrevoli sono semplici e versatili, quelle “saloon” donano alla stanza uno straordinario tocco di classe e di originalità. Una raccomandazione: evita una doccia che si apre verso l’esterno se, nelle vicinanze, ci sono i sanitari o l’ingresso del bagno. Tutti i componenti dell’ambiente devono essere disposti in modo smart, per permettere agli inquilini di muoversi senza problemi!

Vetro o tenda colorata?

La parte anteriore della doccia, nell’ambito di un bagno moderno, include di solito una lastra di vetro o una tenda come garanzia di privacy. Nella maggioranza dei casi, la prima è rafforzata con procedimenti specifici contro i graffi e gli urti; la seconda può essere realizzata con materiali differenti, tra cui il PVC, il poliestere e le fibre naturali.

Se hai un bagno piccolo ti suggeriamo di propendere per una doccia in vetro. Una superficie di questo tipo, infatti, contribuisce alla luminosità dell’insieme e fa sembrare più ampi anche gli spazi molto ristretti. Ancora meglio se al tutto abbini uno specchio di qualità, eccezionalmente scenografico grazie ai suoi riflessi e ai giochi di luce.

La nostra azienda propone una vasta gamma di specchi di design, per darti l’opportunità di valorizzare ad arte il tuo arredo bagno. Un simile oggetto può essere collocato nei pressi della doccia, soprattutto se il box è fabbricato in vetro.

La tenda, invece, è ottima se desideri regalare all’ambiente un pizzico di brio e di colore. Ti consigliamo di utilizzarla per le aperture a scomparsa o a scorrimento, non per quelle a battente e nemmeno per la variante “saloon” (che inevitabilmente risulterebbe oscurata dal tendaggio). Tale soluzione è del tutto indicata per i bagni total white, così da vivacizzarli con una texture appropriata.

La doccia in muratura

Una valida alternativa per un bagno di ultima generazione è la doccia in muratura. Questa rappresenta un autentico punto di incontro tra tradizione e innovazione, è di notevole impatto visivo e fonte di comfort e di raffinatezza.

Chi ha una certa esperienza nel campo del fai da te potrebbe installare da sé un modello del genere, ovviamente dopo aver calcolato con scrupolosità l’area disponibile con l’aiuto di un righello da geometra. È utile inserire un pannello divisorio, per chiudere il box su tre lati, e aggiungere una comoda seduta a sua volta in muratura. Questo elemento potrebbe essere sospeso, proprio come i mobili da bagno forniti dal nostro brand!

Doccia e bagni stretti

Devi sapere, poi, che la doccia – a differenza della vasca – è perfetta per una stanza stretta e lunga. Può essere sistemata direttamente in fondo al locale, magari con finestra integrata per sfruttare appieno la luce del sole. Anche in questo caso, una versione a battente va bene soltanto se i sanitari (WC, lavabo ecc.) sono abbastanza lontani.

Un complemento esclusivo: la doccia emozionale

Una doccia emozionale è l’opzione ideale per godere di magici momenti di relax al termine della giornata. Questi prodotti stanno diventando sempre più popolari tra chi vuole arredare un bagno moderno: si basano sui principi della cromoterapia e dell’aromaterapia per ricreare tutte le fasi fondamentali di un vero e proprio percorso benessere.

Puoi personalizzare la tua doccia con dispositivi appositi, che consentono di variare colori, profumi e persino musiche d’atmosfera. Per l’illuminazione si ricorre di solito alla tecnologia LED, la stessa di cui ci serviamo per le nostre specchiere. L’obiettivo è conciliare risparmio ed elevate prestazioni, affinché il tuo bagno sia curato nei minimi dettagli!